Nations League, la Francia vince ma si fa male Maignan. Olanda vicina alla fase finale ma perde Koopmeiners

Gistnobs
Gistnobs
6 Min Read

L’Olanda è a un passo dalla fase finale in Nations League. La squadra di van Gaal ha vinto (0-2) in Polonia e ha respinto l’attacco del Belgio che resta a -3 nel gruppo 4 malgrado il successo (2-1) sul Galles.

Trauma cranico per Koopmeiners, assist di Dumfries

I tulipani si sono imposti grazie alle reti di Gakpo, a segno al 14′ su assist dell’interista Dumfries, e di Bergwijn al 60′. Brutta notizia l’Atalanta: Teun Koopmeiners è stato costretto al cambio dopo 6′ dopo uno scontro aereo con Linetty. Dopo l’intervento dello staff medico, il centrocampista ha provato a rialzarsi ma appena ha tentato il movimento per rimettersi in piedi si è riaccasciato a terra. Per questo motivo il giocatore è stato trasportato fuori dal campo in barella. Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di un trauma cranico. Anche Linetty per precauzione è stato sostituito all’intervallo con Milik. Nell’Olanda de Roon è stato impiegato dal 46′ mentre de Vrij è rimasto tutti i 90′ in panchina. La Polonia è scesa in campo imbottita di ‘italiani’ (Szczesny, Kiwior, Glik, Linetty, Zalewski e Zielinski). Oltre a Milik nella ripresa ha trovato spazio dal 79′ anche Bereszynski.

Il Belgio piega il Galles e spera nel miracolo

Il Belgio ha deciso già nel primo tempo la sfida con il Galles di Ampadu. Grande prova di De Bruyne e Batshuayi, autori di un gol (11′ e 38′) e di un assist a testa. Ai britannici non è servito il gol di Moore al 50′. Il ct Martinez, espulso nel finale, ha fatto entrare De Ketelaere solo al 90′ al posto di De Bruyne e ha lasciato Saelemaekers per tutta la gara in panchina. Ora il Belgio avrebbe bisogno di un miracolo per spodestare l’Olanda nell’ultima giornata. Il 25 settembre dovrebbe vincere lo scontro diretto ad Amsterdam con almeno 3 gol di scarto.

La Croazia sorpassa la Danimarca, inutile assist di Maehle per Eriksen

Nel gruppo 1 la Croazia ha sorpassato in testa la Danimarca (10 punti contro 9) vincendo (2-1) lo scontro diretto. Gara decisa dal gol nel finale (79′) di Majer, 2′ dopo che Eriksen, su passaggio di Maehle, aveva pareggiato l’iniziale rete (49′) di Sosa. Nella Croazia Brozovic e Pasalic sono partiti titolari mentre Vlasic è statyo utilizzato dal 71′. La Danimarca ha presentato Kjaer e Maehle dal 1′. Hojlund, invece, è sceso in campo dal 60′.

See also  La saggezza della gallina nel romanzo di Jackie Polzin

Francia-Austria: in gol Giroud, Maignan s’infortuna. Arnautovic fa il record di presenze

Nell’altra gara del girone inutile successo (2-0) della Francia sull’Austria. Gara decisa dalle reti, nella ripresa, di Mbappé (56′) e Giroud (65′). Il Milan, però, non festeggiare fino in fondo perché Maignan è dovuto rimanere negli spogliatoi per un fastidio al polpaccio. Nell’Austria Arnautovic ha eguagliato il prestigioso primato di presenze in nazionale (103) che Andreas Herzog deteneva dal 2003. L’altro giocatore del Bologna, Stefan Posch è stato utilizzato dal 69′.

Lega C, Turchia e Kazakistan promosse in B

In Lega C si registra la promozione in B con un turno d’anticipo di Turchia e Kazakistan. La Turchia ha faticato non poco per respingere l’ultimo assalto del Lussemburgo. Sul 3-3 finale c’è anche la firma del romanista Celik (in campo dal 1′ assieme ad Ayhan) che all’87’ ha fornito a Yuksek l’assist per il definitivo 3-3. Il Lussemburgo si è trovato per tre volte avanti (al 9′ grazie a Martins, al 37′ dopo il gol di Sinani e al 69′ quando ha segnato Rodrigues) ma è stato puntualmente ripreso: le prime due volte da Cengiz Under, a segno su rigore al 16′, e poi dall’autorete di Chanot al 39′. Nello stesso gruppo è finita in pareggio anche la sfida tra la Lituania (con Megelaitis della Viterbese in campo nei primi 45′) e le Far Oer. Ospiti avanti al 22′ con Andreasen e raggiunti al 44′ da Slivka.

La Slovacchia crolla in casa con l’Azerbaigian

Il Kazakistan ha centrato l’obiettivo battendo 2-1 la Bielorussia. A decidere la sfida dopo che Savitskiy (45′) aveva replicato all’iniziale gol di Gabyshev (29′) è stato al 79′ Zaynutdinov. Un risultato che ha spento le residue speranze della Slovacchia (Skriniar e Lobotka titolari e Gyomber in panchina) che, infatti, ha finito per cedere a sorpresa in casa per 0-1 all’Azerbaigian (gol di Dadashov al 44′).

Lega D: la Moldova passa in Lettonia e spera ancora

In Lega D la Moldova (con Ionita del Pisa in campo per 90′) tiene vive le residue speranze di promozione vincendo 1-2 in Lettonia, che resta prima in classifica con 2 punti di vantaggio (e chiude in Andorra). Hanno deciso le reti, nel primo tempo, di Revenco (26′) e Nicolaescu (45′). Ai padroni di casa non è servita la rete al 55′ di Ikaunieks. Andorra dal canto suo sale a 7 punti in classifica passando per 0-2 in Liechtenstein, che resta fermo a quota 0. Sono andati a segno Rosas Ubach (4′) e Cervos (81′).

Share this Article
Posted by Gistnobs
Follow:
Software Developer, Data Analyst, Blogger, Writter, Promoter, Internet Sensational +2348105111968 (Whatsapp/Telegram)
eskort eskişehir - eskort adana - escort mersin